Obiettivi di VELAntariato

Il progetto VELAntariato si pone come obiettivo generale la Diffusione di un nuovo modo di intendere il rapporto  tra sport e volontariato: un modello socio-sportivo aperto a tutti, costruttore di cittadinanza, partecipazione, legami interpersonali, formazione umana, integrazione e coesione sociale. Tale obiettivo verrà perseguito attraverso il raggiungimento dei seguenti obiettivi specifici:

  • Coinvolgere nuovi giovani volontari in un percorso formativo ed esperienziale, che valorizzi il ruolo specifico di volontari “facilitatori sportivi solidali”.
  • Far conoscere ai giovani del territorio la bellezza e gli effetti benefici della vela promuovendo forme di volontariato ispirate a stili di vita sani ed inclusivi che contribuiscano a migliorare l’immagine di uno sport avvertito erroneamente come elitario ma che ha un alto profilo formativo sociale e solidale.
  • Favorire l’inclusione sociale delle persone disabili residenti nella città e nella provincia di Napoli attraverso percorsi di pratica sportiva per tutti. Avvicinarli al mare ed alla vela aumentando la loro partecipazione ad attività in cui possono interagire con gli altri in una forma paritaria.
  • Migliorare la fruibilità delle due basi nautiche concesse alle associazioni proponenti tramite convenzioni onerose rinnovabili ogni tre anni dalla Marina Militare Italiana e dall’Accademia Aeronautica di Pozzuoli attraverso l’abbattimento di parte delle barriere architettoniche presenti.
Attività
  • Attività di comunicazione sia attraverso l’utilizzo dei principali mass-media regionali e locali (produzione e diffusione di uno spot di promozione sociale), sia attraverso l’organizzazione di conferenze (di lancio e di chiusura del progetto), sia attraverso dei seminari/incontri nelle scuole, università e luoghi maggiormente frequentati dai giovani.
  • Attività di formazione e potenziamento delle skills e competenze di 60 giovani volontari nel settore dello sport per tutti attraverso l’organizzazione e la realizzazione di due edizioni del corso di educazione al volontariato. L’intervento formerà gli operatori nel modo di porsi all’interno dell’attività sportiva, fornendo una serie di competenze relazionali e comunicative fondamentali per una adeguata integrazione sia con gli utenti che con le loro famiglie. I contenuti del corso, registrati in diretta, saranno poi inseriti su di una piattaforma e-learning già attiva dedicata alla formazione specifica dei volontari.
Attività sportive: vela per tutti!

L’attività fulcro del progetto comprende l’organizzazione e l’erogazione di 180 corsi di vela per tutti. L’esperienza maturata nel corso degli anni dimostra come lo sport (e in particolare le discipline legate all’acqua ed al mare) sia un efficace strumento di integrazione, che determina un miglioramento della partecipazione e della qualità della vita. Partendo da questo assunto verranno organizzati 120 corsi di velaterapia (con monitoraggio dei suoi effetti terapeutici) su 3 imbarcazioni specifiche DREAM e 60 corsi di avviamento all’agonismo su imbarcazioni 2.4 mR.

Beneficiari

I beneficiari del progetto VELAntariato sono giovani dai 14 ai 35 anni residenti prevalentemente (ma non solo) nell’area metropolitana di Napoli.

Un primo gruppo può essere identificato tra gli studenti delle Università e delle scuole medie superiori di Napoli. Tale gruppo sarà protagonista di tutte le attività progettuali, dalla fase di animazione territoriale  fino al loro impegno in situazione.

Il secondo gruppo di destinatari è costituito da giovani disabili (180 giovani coinvolti anche attraverso il ruolo di supporto dalle Associazioni con cui Peepul Onlus e Peepul Sport hanno rapporti consolidati) sia fisici che mentali.
I destinatari indiretti sono individuabili nelle famiglie.

Imbarcazioni

Le imbarcazioni Dream sono bi-posto e dotate di doppi comandi, grazie ad un bulbo molto profondo sono praticamente inaffondabili. Oltre al coordinatore dei corsi, il team di risorse umane impegnato nella realizzazione dell’attività è composto da un Istruttore FIV (che segue i lavori da un gommone di supporto), un esperto empowerment e da 3 co-istruttori presenti a bordo delle imbarcazioni.

Le caratteristiche peculiari delle imbarcazioni 2.4mR sono la conduzione poco impegnativa e le regole delle competizioni di categoria che sono aperte a tutti: uomini, donne, giovani e non più giovani, abili e persone con disabilità fisiche. Grazie alla possibilità di governare la barca con i soli arti superiori disabili e normodotati possono allenarsi e gareggiare insieme, senza distinzione, in condizioni di pari opportunità.

Con la presente attività si vuole dare ai giovani velisti disabili motori la possibilità di crescere sportivamente ed inseguire il sogno di ogni sportivo: partecipare a competizioni ufficiali inserite in circuiti nazionali ed internazionali come i campionati, gli europei e le (para)olimpiadi.
Lavori di abbattimento delle barriere architettoniche

Presso le sedi Dream Point Peepul di Nisida e la base velica di Molosiglio (Na) per garantire l’accessibilità, la piena fruizione e maggiore comodità d’accesso per i disabili motori che si muovono solo in sedia a rotelle.