Formazione di volontari ed operatori (disabili e non) per lo svolgimento delle attività di istruzione, di vela, di assistenza a bordo ed a terra, di accoglienza e di accompagnamento.

 

L’iniziativa, organizzata dall’Asd Peepul Sport, in collaborazione con l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, ha per oggetto un corso sperimentale di formazione per l’avviamento alle attività di assistenza e di istruzione della vela a persone disabili.

Il corso è finalizzato all’acquisizione di conoscenze specifiche degli sport nautici ma è anche inteso a favorire la sensibilizzazione e l’informazione dei volontari relativamente alla dimensione dei disabili. Alla fine del ciclo venti nuovi assistenti ed istruttori di vela saranno in grado di poter assistere ed insegnare e quindi permettere di praticare la vela a tutti, compresi i disabili di ogni età.

Nell’ambito del progetto all’alunno più assiduo verrà assegnata una borsa di studio, resa possibile grazie alla donazione fatta da Valentina Sanfelice di Bagnoli e dell’azienda Ingegneria & Finanza.

La disabilità non ha limiti né confini se si attivano sinergie vere, questo vale soprattutto in presenza di progetti assai ambiziosi”, dichiara Ileana Esposito Lepre, presidente di Peepul, che aggiunge: “Il corso vuole dare una prima risposta all’esigenza di formare operatori in grado di far uscire dall’emarginazione e dalla solitudine le persone con disabilità, spesso escluse dalle attività di svago, cultura e sport. Il ruolo del volontariato è anche quello di creare un sistema di reti eccellenti attraverso cui attuare grandi progetti al servizio delle fasce deboli”.

Il corso vanta testimonial d’eccezione come la campionessa paralimpica Imma Cerasuolo ed il velista Giorgio Zorzi, e alla presentazione, oltre ai rappresentanti degli organizzatori e delle altre associazioni interessate, parteciperanno Valeria Castaldo (direttrice del Centro Servizi e Volontariato di Napoli) e Luigi Coscia Porrazzi (Lega navale di Procida).